I ristoratori di Brindisi fanno fronte comune. Nasce ‘Pani e pesci’; associazione che “punta a sviluppo e valorizzazione della cultura enogastronomica del territorio

Dialogo continuo con le istituzioni”

Durante l’emergenza dovuta alla pandemia da  COVID19 e in particolare durante il conseguente lockdown, molti ristoratori di Brindisi hanno iniziato, per la prima volta, a confrontarsi, avviando un dialogo costruttivo con l’Amministrazione Comunale e altri enti e istituzioni locali. 
 
La serie di incontri che si sono succeduti hanno portato, giovedì 16 u.s., alla fondazione di “Pani e Pesci”, associazione il cui intento principale è lo sviluppo e la valorizzazione della cultura enogastronomica del territorio. Una cultura che ha radici antiche, fondata sulla, finalmente riscoperta, vocazione agricola della città e sulla pratica della pesca artigianale. 
 
Il rilancio socio-economico del nostro territorio passa anche attraverso il rilancio turistico dello stesso; promuovendo la cucina tipica, la nostra produzione agricola ed enologica e la ricchezza del nostro mare, l’associazione “Pani e Pesci” può diventare un  utile strumento per l’intera comunità. Ma non solo! 
 
La neonata associazione si candida a diventare interlocutore preferenziale dei nostri amministratori, auspicando un confronto costruttivo per le scelte che riguardano la nostra categoria e per evitare che le stesse siano fatte senza un nostro reale coinvolgimento, evitando così fastidiose strumentalizzazioni.
 
Durante l’assemblea costituente gli associati hanno eletto :
 
– Presidente: Cosimo Alfarano
– Vice Presidente: Giuseppe Baldacci
– Segretario: Fabrizio De Giorgi
– Consiglio Direttivo: Chiara Anelli, Ferdinando Benigno, Raffaele Nobile, Ernesto Palma,   
  Massimo Minonne, Adolfo Polifemo, Lucio Rizzi e Mario Schina.
 
Il neo eletto gruppo direttivo è consapevole che il periodo difficile che stiamo attraversando non sia ancora concluso e che l’autunno potrebbe presentarsi ancora più duro; pertanto intendiamo aprirci a un numero sempre maggiore di iscritti convinti che solo insieme sarà più facile affrontare le nuove sfide


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.