Giornata delle Sport Paralimpico Insieme si può – Brindisi 26 novembre 2021

Venerdì 26 novembre 2021 dalle ore 9, presso il parco Cesare Braico in via Appia,  si svolgerà la tappa finale del tour regionale delle sei “Giornate dello sport paralimpico-Insieme si può” che rientra nel progetto “Scuola, Sport e Disabilità”, promosso e realizzato dalla Regione Puglia, dal Comitato Italiano Paralimpico Puglia, dall’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia e dall’Università di Foggia, con il patrocinio del Comune di Brindisi.

Martedì 23 novembre alle ore 11, presso la sala Guadalupi di Palazzo di città, si terrà la conferenza stampa dove sarà illustrato il programma della “Giornata dello Sport Paralimpico – Insieme si può” che si terrà il prossimo 26 novembre.

Testimonial dell’evento l’atleta paralimpica brindisina Fabiola Spalluto campionessa italiana di para powerlifting. Saranno presenti gli studenti delle scuole di Brindisi e provincia a cui verranno mostrati gli sport paralimpici, con possibilità di sperimentare gli stessi in loco: tennis da tavolo, badminton, atletica leggera, pesistica, ciclismo, calcio balilla paralimpico, pararowing, calcio in carrozzina, basket in carrozzina, tennis in carrozzina, showdown e tiro con l’arco.

 

Programma del 26 novembre:

ore 8.45 Arrivo delle scolaresche;

ore 9.00 Cerimonia apertura, con saluto autorità e inizio attività dimostrativa di       diverse discipline Paralimpiche coinvolgendo attivamente il pubblico facendo provare le varie discipline paralimpiche;

ore 12.30 Chiusura manifestazione e consegna targhe.

Ulteriori dettagli saranno illustrati nel corso della conferenza stampa.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.