Ostuni (Br).”Cerimonia di chiusura del quinto Festival internazionale di poesia”, venerdì 23 settembre, ore 20:00

Venerdì 23, alle 20:00, presso la Chiesa del Carmine di Ostuni, si terrà la Cerimonia di chiusura del quinto Festival internazionale di poesia.

 Si tratta di un’occasione preziosa per parlare dell’Ucraina con i linguaggi universali della poesia e della musica proprio mentre sui cieli dell’Europa si addensano nubi ancora più cupe.

Verrà presentato il libro “Inattesa è giunta la guerra” del poeta ucraino Anatolij Dnistrovyj con il giornalista Silvano Trevisani, che ne ha curato la prefazione.

I suoi testi e le poesie di altri autori ucraini come Bohdana Matijasz, Ostap Slyvynskyj e Taras Shevchenko verranno declamati in lingua originale dalle musiciste Anzhelika Kaliuzhna, Maria Doroshenko, Marina Biloboka e Alina Kirichenko, formatesi nelle accademie di Kiev prima di trasferirsi nei nostri conservatori, le quali alterneranno le letture all’esecuzione di brani di un repertorio al pianoforte e flauto quasi interamente ucraino.

Le poesie verranno lette anche in italiano da Giovanni Ilardo, Chiara Flore, Marianna Pugliese, Rita Barnaba, Lucia Nigro, Giorgia Cellie, alunni del Liceo Classico A. Calamo di Ostuni e preziosi giovani lettori.

 L’evento è organizzato dalla Casa de la Poésie “El Cactus”, un’associazione culturale senza scopo di lucro nata nel 2018 per volontà della poetessa boliviana Norah Zapata-Prill, che si prefigge l’obiettivo di creare spazi di alterità attraverso la trasmissione di valori provenienti da differenti culture e generazioni, promuovere la creatività interattiva (organizzando incontri, letture, conferenze, concerti, mostre, etc.), sostenere la poesia e l’arte in genere come via di resilienza e sviluppo personale, cooperare con altre istituzioni favorendo scambi e sinergie.

 

 Chiesa del Carmine  – l.go Maria SS. del Carmine, Ostuni (BR).


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.