BARI, APULIA FILM COMMISSION FINANZIA TRE NUOVI PROGETTI FILMICI CON I FONDI DI APULIA NATIONAL & INTERNATIONAL FILM FUND

IL LUNGOMETRAGGIO “L’ERA DELL’ORO” DI EMANUELA PIOVANO, CON LAURA MORANTE, LUNETTA SAVINO, FRANCO UNGARO E LAMBERTO PROBO, E I CORTOMETRAGGI “TU NON C’ERI” DI COSIMO DAMIANO D’AMATO, CON PIERO PELU’, BIANCA GUACCERO, MARCO BRENNO PLACIDO, E “MATTIA SA VOLARE” DI ALESSANDRO PORZIO, CON GIOVANNA MAGGIPINTO, ANGELA CURRI.

La grande magia del cinema fa rivivere una vecchia Arena con terrazza sul mare a Monopoli. Utilizzata durante la II Guerra mondiale per proiettare film ai soldati alleati e attiva fino agli Anni ’80, l’Arena è stata completamente ristrutturata e ritorna a essere una sala cinematografica all’aperto, colorata e allestita con poltrone originali degli Anni ‘50.

A riportarla alla luce è stata la scelta di utilizzarla come location principale del film “L’età d’oro” (Kitchenfilm) della regista torinese, Emanuela Piovano, con Laura Morante, Lunetta Savino, Franco Ungaro e Lamberto Probo. Il lungometraggio, le cui riprese inizieranno lunedì 3 novembre e continueranno fino al 6 dicembre, tra Monopoli e Otranto,  racconta la grande passione della protagonista per il cinema. Tra mille difficoltà, difatti, gestisce un’arena cinematografica in un paesino affacciato sul mare, nel Sud d’Italia. E quando il medico le comunica che ha un male incurabile, e che le resta ormai poco da vivere, decide di chiamare accanto a sé il figlio e i suoi vecchi amici perché non vuole che quel “piccolo sogno” che ha coltivato scompaia con lei.

“L’età dell’oro” ha ottenuto un finanziamento di 65.148,50 euro del fondo Apulia National & International Film Fund ed è uno delle tre opere finanziate nel corso della seduta del 29 ottobre 2014 del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Apulia Film Commission riunitosi mercoledì 29 ottobre 2014. I tre progetti filmici sono stati presentati per i finanziamenti 2014 dell’Apulia National & International Film Fund (fondo per le produzioni cinematografiche da realizzarsi in Puglia), bando a sportello che garantisce sostegni automatici e aperti tutto l’anno, fino a esaurimento della dotazione finanziaria per un totale di 99.600 euro per un impatto sul territorio pari a 314.880 euro.

Al già citato L’età d’oro”, si aggiungono due cortometraggi finanziati sempre con i fondi Apulia National & International Film Fund : “Tu non c’eri” di Cosimo Damiano D’Amato e “Mattia sa volare” di Alessandro Porzio.

Tu non c’eri” (Fanfara Film) del regista pugliese Cosimo Damiano D’Amato, con Piero Pelù, Bianca Guaccero e Marco Brenno Placido, racconta il mancato rapporto tra due uomini, due generazioni diverse, padre e figlio. Il padre è stato a lungo in prigione per aver fatto parte di una banda armata negli Anni ‘80, il figlio è cresciuto senza di lui. Il film breve, girato tra Altamura e l’altopiano delle Murge, ha ottenuto un finanziamento di 20mila euro.

Infine, “Mattia sa volare” (Diero) del regista pugliese Alessandro Porzio, con Giovanna Maggipinto e Angela Curri, racconta una travagliata storia d’amore di due ragazzi affetti dalla sindrome di Down. Il cortometraggio, che si girerà dal 3 al 7 novembre tra Locorotondo, Fasano e Alberobello, ha ottenuto 14.451 euro.

Come da regolamento, la valutazione consultiva della qualità artistica è affidata a due critici cinematografici: Massimo Causo e Giuseppe Gariazzo. Al Consiglio di Amministrazione di AFC, invece, spetta il giudizio complessivo dell’opera filmica.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: