BARI, Convegno: Il Piano di Azione per gli Acquisti Verdi della Regione Puglia

Una strategia condivisa di consumo e produzione sostenibili . 11 Novembre 2014 | Sedi della Regione Puglia
Bari, Via Gentile (Sala A) Brindisi, Foggia, Lecce (in videoconferenza diretta) ore 15.30 / 18.00

Dopo un lungo e articolato percorso di condivisione  la Giunta Regionale ha approvato, con DGR n.1526 del 24 luglio 2014,  il Piano di azione per gli Acquisti Verdi ai sensi della L.R. 23/2006.

A partire dall’evento di condivisione con gli stakeolders che si è tenuto, con grande interesse e successo di partecipazione, lo scorso 10 Aprile 2014 presso la Sala del Consiglio della Regione Puglia e a un mese di distanza dal seminario tecnico “L’uso strategico degli acquisti pubblici verdi per un’economia sostenibile” organizzato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la Regione Puglia continua il percorso di informazione sul tema degli “Acquisti Verdi”, con un convegno che si rivolge in particolar modo agli uffici regionali, alle Agenzie regionali, alle società partecipate dalla Regione Puglia, agli Enti Locali e! ai forni tori delle Amministrazioni.

Greenpulia-L’iniziativa che avrà luogo, martedì 11 Novembre a Bari, presso la sede della Regione Puglia in Via Gentile (Sala A), avrà lo scopo di mostrare la strada da seguire per garantire la corretta diffusione e applicazione del piano al fine di adottare una strategia di consumo sostenibile atto a ridurre l’impatto ambientale e promuovere l’uso razionale delle risorse.

Durante il seminario tecnico del 25 settembre scorso è emerso che le Amministrazioni pubbliche spendono circa duemila miliardi di euro l’anno (pari al 19 % del PIL dell’Unione europea), questo dato ci fa comprendere come una strategia che miri a modificare il comportamento d’acquisto di questi soggetti a favore di un processo di consumo responsabile e sostenibile, possa rappresentare un’occasione unica per raggiungere importanti obiettivi di sostenibilità sia a livello locale che regionale.
Senza dimenticare che l’adozione da parte degli Enti Locali di un strategia di consumo orientata al green, stimolerebbe le aziende e le imprese a realizzare una produzione che tenga conto di questi criteri ecologici.

In questo contesto si colloca il  Piano di Azione Regionale per il GPP Puglia (PARAV) il cui obiettivo principale è  quello di mostrare le opportunità del piano in termini di risparmio energetico, prevenzione dell’inquinamento, utilizzo di materiali riciclati e contenimento di sostanze inquinanti offerte dagli acquisti verdi, i quali, nonostante siano ormai obbligatori per legge in alcuni settori, raccomandati dall’Unione Europea e dal Ministero dell’Ambiente (Piano d’Azione Nazionale per il GPP) e contemplati dalla Legge Regione Puglia n. 23/2006 (che prevede l’obbligo di redazione di un piano triennale di acquisti verdi per i comuni superiori a 5.000 abitanti per Agenzie e società partecipate dalla Regione Pugli! a), riman gono in gran parte sconosciuti alle nostre Amministrazioni locali.

Il Piano Regionale di attuazione si propone di raggiungere, nel prossimo triennio, gli obiettivi di:

–    Inserire criteri di ridotto impatto ambientale nel 50% dell’ammontare in valore dei contratti pubblici annuali di beni,servizi e lavori di competenza regionale;
–    Promuovere l’uso razionale delle risorse utili al funzionamento dell’amministrazione regionale (carta, energia, acqua, ecc.);
–    Promuovere la qualificazione ambientale della spesa nell’ambito di progetti finanziati a valere su risorse regionali o erogate per tramite della stessa (Fondi UE) i cui beneficiari sono Enti Pubblici;
–    Promuovere e supportare la pratica del GPP sul territorio regionale.

Il convegno dell’11 Novembre 2014 si occuperà, quindi, di tracciare le linee guida per l’attuazione del Piano di Azione per gli Acquisti Verdi e lo farà grazie al contributo dei relatori:
ing. Antonello Antonicelli – Regione Puglia – Area Politiche per la riqualificazione, la tutela e la sicurezza ambientale e per l’attuazione delle opere pubbliche
dott. Nicola Lopane – Regione Puglia – Dirigente Servizio Affari Generali,
dott.ssa Gianna Elisa Berlingerio  – Regione Puglia- Dirigente Servizio Provveditorato ed Economato,
dott. Fausto Pizzolante – Regione Puglia – Autorità Ambientale – Comitato PAN GPP

e i referenti delle organizzazioni che hanno  supportato la Regione Puglia nella redazione del Piano:
prof. Gian Maria Gasperi – Agenzia di Formazione e RIcerca  per lo Sviluppo sostenibile – A.FO.RI.S.- Impresa Sociale
dott. Silvano Falocco -Ecosistemi Srl. Coordinatore nazionale rete GPPnet e Forum CompraVerde- BuyGreen.

In linea con la strategia di riduzione dell’impatto ambientale promossa dal Green Pulia Procurement, l’evento sarà fruibile in chiave sostenibile grazie alla videoconferenza in diretta dalle sedi della Regione Puglia di Foggia (via Alessandro Volta, 13), Lecce (viale Aldo Moro) e Brindisi (via Tor Pisana, 120).

Il convegno, inoltre, sarà disponibile in diretta streaming sul sito: http://www.regione.puglia.it/index.php?page=prg&opz=display&id=1695

Per  la partecipazione all’evento è indispensabile trasmettere tempestivamente la scheda di adesione, indicando la sede (Bari, Foggia, Lecce, Brindisi) ) oppure la partecipazione via streaming a comunicazione@aforis.it ovvero al fax 0881/687652.

Scheda Iscrizione


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.