BRINDISI, Rassegna azzurro salentino

Il momento tanto atteso è arrivato. Sabato 15 novembre, alle ore 18.30, all’interno della splendida cornice della Sala del Capitello di Palazzo Granafei – Nervegna, a Brindisi, è in programma la sesta edizione della “Rassegna Azzurro Salentino (RAS) 2014”, l’iniziativa organizzata dall’Associazione culturale “Ulisse”, in collaborazione con l’azienda Umana Venezia.

La manifestazione, che ha il pieno sostegno e il patrocinio dei giovani imprenditori di Confindustria Brindisi, prevede la consegna di riconoscimenti a chi si è particolarmente impegnato e distinto nei settori della cultura, del marketing territoriale e dell’innovazione tecnologica e imprenditoriale, operando nel territorio jonico-salentino. Saranno presenti, tra gli altri, il Direttore di Confindustria Brindisi, dott. Angelo Guarini, e il Direttore esecutivo di RAS, Giacomo Ruggiero. Testimonial dell’evento, il dott. Vincenzo Ingrosso, Amministratore delegato dell’azienda Processi Speciali, leader nel settore aeronautico.
Nel corso della serata, coordinata e presentata dal giornalista Renato Rubino, vi saranno la consegna di alcune menzioni d’onore al prof. Massimo Guastella, per il settore cultura, al dott. Walter Baldacconi, giornalista e direttore di Studio 100 TV, per il marketing territoriale, e al dott. Ivan Tanzariello per l’imprenditoria giovanile. Tanzariello sarà anche protagonista dell’iniziativa “Ras incontra …”, uno spazio all’interno della manifestazione in cui racconterà la propria esperienza e il proprio lavoro.
Tutti i dettagli e altri particolari li si possono trovare consultando il sito web www.rassegnaazzurrosalentino.it.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.