BRINDISI, LE PAROLE NELLA GRANDE GUERRA

Giovedì 27 novembre, alle ore 17,30, presso la Sala di Rappresentanza di Palazzo Granafei-Nervegna di Brindisi, si svolgerà l’evento dal titolo LE PAROLE NELLA GRANDE GUERRA L’evento, patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Brindisi e dal MiBACT, con l’adesione di: ADISCO – sezione di Brindisi, 50&Più – Brindisi, Innerwheel – Brindisi, Rotary Club – Brindisi,

sarà occasione per riflettere sui cento anni dal primo conflitto mondiale, con particolare attenzione alle “voci”. Infatti, le relazioni riguarderanno aspetti culturali, letterari e meramente sociali, che, in maniera particolarissima, hanno rappresentato una svolta dei tempi, delle consapevolezze e di confronto con la realtà.
Prestigiosi i relatori che interverranno a coinvolgere il pubblico:
Annarita Miglietta – Docente di Linguistica dell’Università del Salento
Pierfranco Bruni – Responsabile Progetto Etnie al MiBACT
Al poeta brindisino Franco Libardo spetterà il compito di tracciare ricordi della sua infanzia, nell’incontro con i reduci della Grande Guerra.
Nel corso del Convegno saranno proiettati immagini e video
Introduzione a cura di Carmen De Stasio – Presidente del Lions Club di Brindisi.
Presenzierà Giovanni Ostuni – Governatore del Distretto 108 AB – Puglia

Lions le parole loc


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.