LECCE, Attacco hacker a “Il Tacco d’Italia”. Ogni mezzo contro la stampa libera.

Solidarietà dallo “Sportello dei Diritti”   ed invito alle autorità a non sottovalutare e ad indagare

Ogni mezzo è “buono” per cercare di mettere il bavaglio a chi vuol far conoscere la “Verità” in un Paese dove questa parola è diventata quasi un eufemismo.Proprio per questo, non possiamo non esprimere solidarietà nei confronti del giornale “Il Tacco d’Italia” ed al suo direttore, la pluripremiata giornalista d’inchiesta Marilù Mastrogiovanni, dopo che un hacker ha messo KO il suo sito guarda caso dopo una serie di successi inanellati nelle ultime settimane in sede giudiziaria dalla stessa professionista contro alcune querele per assunta diffamazione a seguito di alcune scottanti inchieste che riguardavano alcune piaghe scoperte del Salento.Alla luce di questo ennesimo inquietante attacco, Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, invita quindi l’Autorità Giudiziaria a non sottovalutare e ad indagare per smascherare il colpevole o i colpevoli di questo tentativo di boicottaggio che ha cercato di colpire chi da anni rimane con la schiena dritta nonostante le tante difficoltà che la stampa “libera” incontra in un Territorio difficile come quello della Provincia di Lecce.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.