BRINDISI, “TUFFO DI CAPODANNO” 6ª Edizione – Tradizione e solidarietà a Brindisi per l’installazione di altalene per bambini disabili

E’ l’appuntamento immancabile del Capodanno Brindisino. Una iniziativa quella del “TUFFO DI CAPODANNO” che ha inserito di diritto il capoluogo adriatico nell’elenco delle città mondiali che festeggiano in maniera eccentrica il primo giorno dell’anno nuovo, una tra le poche a prevedere in ogni edizione la raccolta di fondi da devolvere totalmente in beneficienza, l’unica al mondo a prevedere il rito religioso della benedizione delle acque a beneficio della città, della popolazione regionale e di quella nazionale.

Giunto alla sesta edizione il “Tuffo di Capodanno” in programma mercoledì 1 Gennaio 2015, con raduno alle 9:30, presso “La Conca” sulla Litoranea Nord di Brindisi – Zona Sciaia, è ormai diventato un marchio di fabbrica dell’Associazione Culturale-Ricreativa “Amici della Conca” del Presidente Gino CRASTOLLA realizzato in collaborazione con “Summer Time – EVENTI”, il Comando Provinciale dei VV.F. di Brindisi e Radio Ciccio Riccio.

Tuffo di Capodanno-Un evento senza scopo di lucro e da sempre legato alla solidarietà, presentato dal noto giornalista brindisino Nico LORUSSO, patrocinato dal Comune di Brindisi ed inserito nel Cartellone degli Eventi Natalizi curato dall’Amministrazione Comunale. In questa particolare edizione l’obiettivo solidale a cui tutta l’organizzazione punta, è quello di acquistare e installare altalene per disabili nei parchi pubblici urbani cittadini.

Come di rito, le prime iscrizioni, hanno già riservato delle sorprese, come quella dell’età massima dei partecipanti, che in questa occasione è compresa tra i 6 e gli 80 anni, non solo adulti ed over, ma anche giovanissimi, regolarmente autorizzati dai genitori, hanno scelto di accogliere il nuovo anno con il primo tuffo in mare del 2015.

La corsa alla solidarietà quest’anno ha regalato all’evento uno degli episodi più belli legati alle sei edizioni, la TREDICENNE GIORDANA SCRIMIERI che ha ricevuto il sacramento cattolico della Confermazione (Cresima) qualche settimana fa, ha liberamente scelto e comunicato ai genitori di devolvere il budget economico destinato all’acquisto delle bomboniere per gli invitati alla sua festa alla causa del Tuffo di Capodanno.

Una maniera alternativa quella del tuffo, di cominciare il Nuovo Anno, iniziativa benefica aperta alla partecipazione di tutta la cittadinanza ed uno spettacolo unico ed imperdibile per quanti vorranno assistervi come spettatori.

Nel corso della manifestazione, che avrà inizio a partire dalle ore 10:30, previsto il momento religioso della benedizione delle acque e l’istituzione e la consegna di vari riconoscimenti speciali, assegnati dagli organizzatori.

A partire dalle ore 11:00 il conto alla rovescia e il caratteristico momento del tuffo, aperto a tutti gli interessati e a quanti vogliono provare l’ebbrezza di un bagno in mare in pieno inverno ed il “Brindisi” finale come un augurio per il nuovo anno.

A conclusione dell’Evento e come forma di ringraziamento a tutti i partecipanti ed al pubblico intervenuto, tra i presenti saranno sorteggiati simpatici premi e gadgets offerti da negozianti e artigiani di Brindisi, sempre per raccogliere fondi per acquistare e installare altalene per disabili nei parchi pubblici urbani cittadini.

Per informazioni sull’iniziativa e sulle modalità di partecipazione è possibile contattare i numeri 338 / 22.48.844 – 368 / 34.29.475 – 340 / 83.02.824. E’ ancora possibile aderire. Le iscrizioni saranno comunque aperte fino alle ore 9,30 del 1° gennaio 2015. Fino al al 30 dicembre sarà possibile iscriversi o lasciare una offerta senza impegno semplicemente presso la postazione in Piazza Vittoria tra le casette del “Mercatino di Natale”.

Sono ormai passati sei anni dal 2010, quando nel primo appuntamento 7 amici trascinati dall’ideatore Gino CRASTOLLA e dal comune amore per il mare e appassionati dei “bagni fuori stagione” hanno coraggiosamente dato vita all’evento che ha coinvolto 36 partecipanti nella seconda edizione, ben 58 nel 2012, 108 nel 2013 e 138 nell’edizione record del 2014 segno evidente che il “Tuffo di Capodanno” ha conquistato una importante collocazione tra gli appuntamenti natalizi dei brindisini e non solo; a conferma di ciò la presenza accertata, nella edizione 2015, di tantissimi tuffatori provenienti dalla provincia di Brindisi (Ostuni, Carovigno, Francavilla Fontana, San Vito dei Normanni, Sa Pietro Vernotico e Torchiarolo), di altre città italiane come Cremona, Bologna, Roma, Parma, Siena e Milano e internazionali come Gran Bretagna, Svizzera, Albania e persino Australia.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.