Trek on the Clock: a Maglie cibo da strada, il gusto di una volta

Ultimo imperdibile appuntamento con le passeggiate urbane di Trek on the clock  organizzate da Gli Econauti nell’ambito del progetto Discovering Salento  sostenuto da Puglia Promozione. Protagonista di questo appuntamento è il gusto  con una creativa reinterpretazione del cibo di strada a cura di My Cool Kitchen,  già partner de Gli Econauti per la realizzazione del format “Meet&Eat” Maglie – Centro storico (ritrovo Piazza Santi Medici) 03 gennaio 2014 – ore 16

Si chiude sabato 3 gennaio a partire dalle ore 16 da Piazza Santi Medici a Maglie il fortunato esperimento di “Trek on the clock. Esperienze di turismo sostenibile, sensoriale e accessibile”, il ciclo di passeggiate urbane realizzate da Gli Econauti nell’ambito del progetto di Puglia Promozione “Discovering Salento”. La passeggiata svelerà gli angoli nascosti del centro storico alla scoperta di palazzi e ville nobiliari, della Collegiata, la Conceria Lamarque, di corti e di piazze che rivelano la storia civile e religiosa di Maglie e del frantoio Ipogeo, accompagnati dai racconti dell’archeologa Valentina Pagano.

Protagonista d’eccezione di questo appuntamento è il gusto: la cittadina che d’estate ospita il Mercatino del gusto di Slow Food ospiterà a conclusione del trekking urbano una reinterpretazione del cibo di strada nel cuore della città vecchia, sotto i portici del Municipio in piazza Moro. Un modo gustoso e innovativo per scoprire Maglie attraverso lo “street food” nello stile della tradizione culinaria popolare a cura di Alessandra Ferramosca di My Cool Kitchen. Ai celiaci, Gli Econauti offriranno una degustazione dedicata. Sarà garantita la presenza di accompagnatori in lingua francese, inglese, spagnolo e, su prenotazione, in tedesco, russo, cinese e giapponese e di un interprete LIS.

Una collaborazione già rodata quella con My Cool Kitchen che lo scorso autunno ha collaborato alla realizzazione di “Meet&Eat”, il nuovo format ideato e sviluppato da Gli Econauti che unisce la scoperta del territorio alla tradizione culinaria salentina. Il progetto nasce dalla volontà di creare un momento di condivisione e partecipazione attiva dei fruitori i quali, seduti attorno alla stessa tavola, possono godere di una vasta gamma di piatti preparati con prodotti biologici e a km 0, nel pieno rispetto della stagionalità, scelti in maniera accurata. Il clima familiare che crea fa da sfondo all’estro creativo dello chef che mescola sapientemente tradizione e innovazione, rendendo i partecipanti gli attori principali del processo di selezione, ideazione e realizzazione delle portate. Valore aggiunto di Meet&Eat è rappresentato dal trekking urbano e rurale che conduce gli ospiti alla scoperta delle tradizioni, delle storie e delle bellezze del paese ospitante. Il format de Gli Econauti si propone come un evento itinerante atto a far rivivere luoghi ancora poco conosciuti ma ricchi di fascino e potenziale. Paesi, cittadine, borghi sono protagonisti indiscussi di Meet&Eat, dove, ancora una volta, sostenibilità e responsabilità sono degli imperativi categorici assolutamente rispettati.

Il format sarà riproposto l’ultimo giorno dell’anno insieme ad alcuni turisti che sono in zona per gustare ed aspettare insieme la mezzanotte. La cena di Capodanno sarà allestita a casa di Cristine, parigina di nascita e salentina d’adozione, tra le campagne galatinesi. È proprio questo il punto di forza di Meet&Eat: vivere i luoghi, intesi essi come case, masserie, borghi e paesi con la gente del posto, in linea con le tradizioni locali.

Per prenotazioni: info@glieconauti.com – 348 54 44 493.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.