Sabato 7 febbraio al Teatro Comunale di Mesagne concerto “Recordando Astor Piazzolla” dei Vertere String Quartet

Secondo appuntamento con il cartellone della stagione teatrale del Comunale di Mesagne. Sabato 7 febbraio sul palco si esibiranno i “Vertere String Quartet” con lo spettacolo “Recordando Astor Piazzolla”.  Lo spettacolo celebra il grande maestro argentino ad oltre vent’anni dalla morte riprendendo alcune sue composizioni, reinterpretandole in maniera del tutto originale, dando vita così ad un viaggio desueto nel panorama compositivo di Astor Piazzolla, scoprendo partiture meno note ma spesso più interessanti delle opere conosciute dal grande pubblico.

Il Vertere String Quartet propone anche lavori di altri compositori che, raccogliendo l’eredità musicale del maestro, hanno sviluppato un linguaggio contemporaneo, esaltando la modernità del suo essere musicista e artista senza tempo, oltre ogni definizione.

I Vertere String Quartet nascono dall’incontro umano e professionale di quattro musicisti pugliesi provenienti da esperienze e collaborazioni svolte con prestigiose orchestre ed artisti di fama internazionale.

Il termine vertere significa mutare, cambiar di forma, questa la filosofia del quartetto, essere camaleontici, modellare il suono, dargli vita. I Vertere sono: Giuseppe Amatulli, violino, Rita Paglionico, violino, Domenico Mastro, viola e Giovanna Buccarella, violoncello.

Sono docenti in Conservatori di Musica ed in Scuole Medie Statali ad Indirizzo Musicale.

Per maggiori informazioni e abbonamenti rivolgersi al Teatro Comunale in via Federico II di Svevia a Mesagne o telefonicamente al 347 1667707 oppure 331 3477311.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.