Accademia Musicale Culturale San Vito un’altra occasione per crescere

Sabato 28 febbraio alle ore 19.00 presso l’Accademia Musicale Culturale San Vito, in via Don Sturzo, 1, a San Vito dei Normanni, si terrà l’incontro dal tema “Accademia Musicale Culturale San Vito un’altra occasione per crescere”.


All’incontro prenderanno parte il maestro Raffaele Panunzio, direttore emerito del conservatorio di Ceglie Messapica, e l’Avv. Alberto Magli, sindaco di San Vito dei Normanni.
ACCADEMIA-MUSICALE-CULTURALE-SAN-VITO-UNA-OCCASIONE-PER-CRESCERE-L’incontro è una occasione di discussione di un tema di vitale importanza per lo sviluppo del territorio oltre ad essere un importante occasione per presentare la nuova realtà:finalità, progetti, nuove attività formative rivolte a tutte le età e alta formazione rivolta ai musicisti. Oggi la crescita non può più essere vincolata esclusivamente alla presenza di fabbriche o a sistemi di produzione ormai antiquati. La crescita passa dallo sviluppo di sistemi virtuosi che innescano processi culturali.
L’Accademia Musicale Culturale San Vito con le sue innumerevoli attività incentrate sulla didattica e sull’educazione musicale rappresenta, proprio in questo ambito, uno strumento strategico che può portare benefici non solo sul territorio di San Vito dei Normanni, ma sull’intera provincia.
Al termine dell’incontro gli allievi dell’Accademia si esibiranno per testimoniare la qualità del percorso intrapreso.
Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria dell’Accademia in via Don Sturzo 1 a San Vito dei Normanni dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 20.00, oppure telefonare ai numeri 389 8899185 oppure 392 4089062.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.