PDA Brindisi, Vicenda Giurgola

In riferimento ai tristi accadimenti di questi giorni che hanno visto coinvolti l’imprenditore brindisino, Pasquale Giurgola, e i vertici manageriali degli Uffici dell’Autorità Portuale di Brindisi, La segreteria provinciale del PDA Partito delle Aziende intende puntualizzare alcune situazioni, partendo da vari articoli di stampa che hanno riportato dichiarazioni di associazioni datoriali e di organismi che operano nel settore portuale.


Un po’ tutte queste valutazioni e opinioni convergono su un unico assioma: “l’imprenditore è stato lasciato solo”. Ebbene, questo partito, da sempre vicino alle sorti del mondo imprenditoriale in terra di Brindisi, naturalmente non giustifica quanto accaduto, ma vuole capire da chi l’imprenditore sia stato lasciato solo. Perché, se così fosse, le stesse associazioni, gli stessi organismi di settore dovrebbero recitare un bel “mea culpa”. Non sono essi, infatti, deputati ad accompagnare l’imprenditore e le aziende nel percorso di nascita e crescita di un’impresa?
Ed allora, di contro, se così non è, chi ha lasciato solo l’imprenditore, Pasquale Giurgola, autore di un gesto così estremo, ingiustificabile e insensato? La politica, gli amici, la famiglia? O altri?
E’ facile dare giudizi, è facile dispensare consigli. Sta di fatto che si continua a nascondere la realtà e a non fare nulla di concreto per il tangibile rilancio economico del nostro territorio. Al sig. Lino Giurgola i sinceri auguri di ritrovare al più presto la serenità perduta.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.