Torna la stagione lirica Al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi

Il palcoscenico del Nuovo Teatro Verdi accoglie anche quest’anno una ministagione dedicata all’opera lirica, con celebri libretti della tradizione operistica italiana. Tre appuntamenti, in scena tra marzo e aprile per un omaggio ai maggiori operisti e ai loro capolavori dell’Ottocento e del Novecento.

L’iniziativa nasce da un accordo del Comune di Brindisi con la Provincia di Lecce che ogni anno produce opere di belcanto e nel 2015 è pronta a inaugurare la quarantaseiesima edizione della Stagione Lirica Tradizionale.

Tutti i dettagli saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà domani sabato 28 febbraio 2015, alle ore 11.30, nella sala conferenze di Palazzo Nervegna, a Brindisi. Interverranno il sindaco di Brindisi Mimmo Consales, il direttore artistico del Nuovo Teatro Verdi Carmelo Grassi, il Maestro Carlo Antonio De Lucia, direttore artistico della Stagione Lirica della Provincia di Lecce, e Alberto Veronesi, maestro concertatore e direttore d’orchestra.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.