Angelo Maria Perrino a Brindisi per parlare di editoria, giornalismo e innovazione in un incontro organizzato dal Rotary Club

Venerdì 13 marzo, alle ore 19.00, presso l’Hotel Internazionale di Brindisi, il Rotary Club di Brindisi, su iniziativa del presidente Elio Pirozzolo e del segretario Salvatore Munafò, organizza la conferenza dal titolo “Editoria, giornalismo e innovazione.

Venerdì 13 marzo, alle ore 19.00, presso l’Hotel Internazionale di Brindisi, il Rotary Club di Brindisi, su iniziativa del presidente Elio Pirozzolo e del segretario Salvatore Munafò, organizza la conferenza dal titolo “Editoria, giornalismo e innovazione. Il caso Affaritaliani.it”. Protagonista della serata sarà Angelo Maria Perrino, fondatore e direttore del primo quotidiano online italiano che racconterà la propria esperienza di editore e giornalista. Angelo Maria Perrino, che ha fondato diciotto anni fa Affaritaliani.it, con una visione anticipatrice di quello che sarebbe stato lo sviluppo fondamentale di Internet, è stato definito “l’uomo che ha portato il giornalismo italiano sul web e il web nel giornalismo italiano”.

Il caso Affaritaliani.it”. Protagonista della serata sarà Angelo Maria Perrino, fondatore e direttore del primo quotidiano online italiano che racconterà la propria esperienza di editore e giornalista. Angelo Maria Perrino, che ha fondato diciotto anni fa Affaritaliani.it, con una visione anticipatrice di quello che sarebbe stato lo sviluppo fondamentale di Internet, è stato definito “l’uomo che ha portato il giornalismo italiano sul web e il web nel giornalismo italiano”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.