BRINDISI. Giornata della Memoria, In Prefettura la storia di Joseph

Giornata della Memoria celebrata nella mattinata del 28 gennaio presso il salone di rappresentanza della   Prefettura a Brindisi, alla presenza delle autorità. Gli alunni del Marzolla hanno dato vita ad una drammatizzazione davvero toccante.

Dieci passi il titolo della sezione del romanzo “Il bambino di Noè” di Eric Emmanuel Schmitt che Chiara Vincenti, Gianmarco Rubino, Giulio Ambrosi della 3^ A del Marzolla  hanno rappresentato, accompagnati dalla chitarra di Emanuele Dell’Abate, allievo della 5^M  del Liceo Musicale , sempre dell’IISS “Marzolla Leo Simone Durano”. Preparati  dalla Prof.ssa Maria Cristina Vicentelli – che li ha anche accompagnati in Prefettura – ,  gli alunni sopracitati hanno dato vita ad una performance che ha emozionato i presenti.

Dopo la fine della seconda guerra mondiale nel collegio belga di Villa Gialla si replica tutte le domeniche un rituale carico di aspettative: i bambini separati dai genitori a causa della guerra cercano la famiglia o, almeno, una nuova famiglia.

Tra questi c’è anche Joseph, bimbo ebreo salvato dalla persecuzione nazista,  grazie all’intervento e alle cure di un prete,  padre Pons: a Villa Gialla egli ha dato rifugio a molti ragazzi a rischio di deportazione, sfidando, con l’aiuto di alcuni coraggiosi cittadini, le autorità tedesche. Il romanzo è la storia dell’incontro tra Joseph e gli altri ospiti della scuola, della vita clandestina, segnata da momenti di terrore e da episodi di eroismo, e dall’amicizia profonda tra il piccolo ebreo e il prete cattolico, un uomo di grande spiritualità, convinto sostenitore del dialogo tra le religioni, perché Dio è anche uno che si mostra con volti diversi.

Gli altri alunni del Marzolla hanno celebrato a scuola la giornata della memoria attraverso la visione del docufilm  “ I figli del destino”, dando vita poi a riflessioni e dialoghi con i docenti. Ieri un momento di riflessione anche in apertura dell’incontro con l’autore in auditorium, alla presenza della Dirigente , Prof.ssa Carmen Taurino, dello scrittore Raffaele Valentini, di genitori ed alunni.

Per non dimenticare.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.