BRINDISI.Giornata della Memoria Tra medaglie alla memoria, interventi delle autorità e dei vari studenti delle scuole brindisine, anche l’IISS “Marzolla Leo Simone Durano” ha fatto la sua parte ieri mattina

Tra medaglie alla memoria, interventi delle autorità e dei vari studenti delle scuole brindisine, anche l’IISS “Marzolla Leo Simone Durano” ha fatto la sua parte ieri mattina nella Giornata della Memoria, celebratasi nel Salone di Rappresentanza della Prefettura, in piazza Santa Teresa a Brindisi.

Il triennio dell’artistico “Simone” , guidato dalle proff. Arrigo,  Perrone e De Maria, ha esibito ben 11 lavori sul tema della shoà, esposti nella medesima sala di rappresentanza durante la cerimonia. Suggestivo in particolare il ritratto curato dalla studentessa Lorenza Medico della terza M dell’artistico, nella foto. Poi i brani musicali del Durano in ensemble per 6 violini e 4 flauti: Gabriele Carrara, Maristella Protopapa, Eugenia Siliberto,  Angelica  Ligorio,  Fernando Longo, Aurora Mancarella, Francesco Semeraro, Alberto Coluccio , Giulia Epifani, Margherita Brogna, guidati dalle Proff. Camardella e  Guarino, hanno eseguito “Schindler List” di J. Williams in apertura di cerimonia e  “Intermezzo “ di Mascagni in chiusura. Infine brani tratti da “Il bambino di Noè” , drammatizzati dagli alunni della Terza A del Classico, guidati dalla Prof.ssa Vicentelli. Gli alunni Gianmarco Rubino, Chiara Vincenti e Giulio Ambrosi hanno emozionato la platea, con  Dieci passi,  sezione del romanzo “Il bambino di Noè” di Eric Emmanuel Schmitt, accompagnati dai loro colleghi del Durano con “Recuerdos de alhambra “ di Francisco Tarrega,  eseguito da Emanuele Dell’Abate ( quinta  M) . Poi lo studente Antonio Falconieri ha accompagnato alla chitarra gli studenti del Liceo linguistico “Palumbo” con brani di Pujol, perché la Giornata della Memoria ha affratellato, come è giusto che sia, scuole diverse del territorio.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.