BRINDISI.Successo per la XIX Edizione del Festival del Blues al NuovoTeatro Verdi

A causa delle avverse condizioni meteo il Festival del Blues Città di Brindisi si è svolto in un’unica data, domenica 18 luglio, nel Nuovo Teatro Verdi di Brindisi. Come le precedenti, anche questa nuova edizione della rassegna dedicata alla “musica del diavolo” ha sviluppato un tema musicale dedicato al blues, con artisti italiani e gruppi  pugliesi che hanno onorato l’impegno con grande entusiasmo, tecnica ed energia. 

In più di tre ore di esibizioni, si è assistito a uno spettacolo straordinario con Bari Blues Connection, Southern  Wheat, Di Maggio Connection e Nick Becattini Band. Prima del concerto, Marco Di Maggio ha tenuto nel pomeriggio un interessante e seguito Guitar Clinic presso la Casa della Musica in collaborazione con Yeahjasi Spazio Musica. Il Festival del Blues fa parte della rassegna estiva e delle iniziative di spettacolo organizzate dal Comune di Brindisi con la partecipazione della Fondazione Nuovo Teatro Verdi. Per l’occasione è stata invitata sul palco del Teatro  l’assessore alla Cultura e al Turismo Emma Taveri, che intervistata da Marco Greco, ha portato  il saluto da parte dell’Amm.ne Comunale alla XIX Edizione del Festival del Blues. La rassegna organizzata da Giuseppe Albertini ha rappresentato quest’anno un ritorno alla normalità dopo i fatti tristemente legati alla pandemia. L’appuntamento al Nuovo Teatro Verdi è stato organizzato nel rispetto delle norme anti covid. In 19 edizioni il Festival del Blues Città di Brindisi ha toccato vari stili e i cuori degli appassionati di questa musica. Il più longevo Festival della Puglia  rappresenta per la città e per la Regione un laboratorio culturale capace di arrivare alla gente attraverso la musica dal vivo. Dal 1997 ha contribuito allo spettacolo e alla diffusione di un genere musicale ancora molto amato e seguito dal pubblico. La XIX Edizione del Festival del Blues Città di Brindisi è stata dedicata a Gaetano Quarta, frontman della Via del Blues di Bari e a Pino “Red” La Rossa, chitarrista della De Ville Blues Band di Trani, due conosciuti ed apprezzati artisti pugliesi scomparsi di recente, ospiti qualche anno fa della manifestazione brindisina.                                                   

(Foto di Amedeo Gioia)


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.