Rai Isoradio, Mara Maionchi a “L’autostoppista” di Igor Righetti: “Tiziano Ferro? Ora mi piace meno, è diventato troppo tradizionale”

A bordo anche Giovanni Allevi, Hoara Borselli e Giulio Basoccu. Da oggi, l’originale e seguitissimo programma pet friendly, in cui il co-conducente e co-conduttore è il bassotto Byron, andrà in onda pure il lunedì

“L’autostoppista”, il primo programma radiofonico pet friendly dove il co-conducente e co-conduttore è il bassotto Byron, seguitissimo format nato dalla creatività del giornalista e conduttore radiotelevisivo Igor Righetti, andrà in onda anche il lunedì sempre dalle 17 alle 18 su Rai Isoradio. Da marzo 2021 a oggi, “L’autostoppista” ha dato un passaggio a 215 personaggi celebri rimasti in panne, da Renzo Arbore a Vittorio Sgarbi, da Piero Angela a Renato Pozzetto fino a Pupi Avati, Barbara Palombelli, Iva Zanicchi, Katia Ricciarelli, Beppe Severgnini e Massimo Giletti. Da lunedì 31 gennaio a giovedì 3 febbraio saliranno a bordo dell’auto parlante e interattiva, tra gli altri, la produttrice discografica e talent scout Mara Maionchi, il compositore e pianista Giovanni Allevi, la conduttrice televisiva Hoara Borselli e il chirurgo plastico Giulio Basoccu.

Durante il suo “passaggio”, Mara Maionchi, talent scout di centinaia di artisti tra i quali Gianna Nannini, Mango e Tiziano Ferro, in merito a quest’ultimo cantante ha affermato: “La musica di Tiziano Ferro di oggi mi piace meno, è diventato troppo tradizionale. Quando è partito non lo era affatto”. Maionchi ha poi parlato del tradimento da parte del marito Alberto Salerno, paroliere e anche lui produttore discografico. Alla domanda di Igor Righetti se lo avesse perdonato ha rivelato: “Ma certo, poveretto, aveva preso un’ora d’aria”.

Ma alla sua scomparsa, Mara Maionchi che cosa vorrebbe che ci fosse scritto sulla sua lapide? La risposta della produttrice discografica non si fa attendere: “Era una testa di…”. Un altro “autostoppista” rimasto in panne e al quale Igor Righetti ha dato un “passaggio” sulla sua auto parlante e interattiva è stato il compositore e pianista Giovanni Allevi Alla domanda del conduttore-conducente a chi lancerebbe il salvagente tra il violinista Uto Ughi e il direttore d’orchestra Riccardo Muti mentre sono su una barca che sta per affondare, Allevi non ha esitazioni: “Lo lancio a Uto Ughi, il mio grande accusatore, così lui, preso da un moto di riconoscenza per avergli salvato la vita, eseguirà, sotto la mia direzione, il mio concerto per violino e orchestra e insieme faremo il concerto del secolo”.

Per questo suo format crossmediale innovativo che ha subito riscosso grande successo, realizzato per Rai Isoradio e voluto dalla direttrice Angela Mariella per continuare a incrementare i giovani ascoltatori della rete e riportare su Radio Rai migliaia di fedelissimi de “Il ComuniCattivo” (il celebre programma quotidiano, pluripremiato a livello internazionale, andato in onda per 12 anni consecutivi su Rai Radio1 con versioni televisive su Rai2 e al Tg1 Libri su Rai1, nato sempre dalla mente di Igor Righetti e che raggiunse il milione di ascoltatori a puntata), il giornalista-conduttore si è ispirato all’esilarante commedia “Il tassinaro” diretta e interpretata nel 1983 da suo cugino Alberto Sordi. “L’autostoppista” è il primo programma radiofonico pet friendly con a bordo Byron, il bassotto del conduttore, che interagisce con gli “autostoppisti” su temi legati alla tutela e ai diritti degli animali. Durante il viaggio, agli “autostoppisti” vengono anche fatte ascoltare brevissime frasi estrapolate da canzoni e film famosi, selezionate dal conduttore-conducente Igor Righetti, che possono dedicare a chi vogliono. Ironia graffiante, radio dediche musicali e cinematografiche, esperti del mondo pet, influencer, inventori, imprenditori e personaggi celebri del mondo dello spettacolo, del giornalismo e della politica per raccontare i cambiamenti dell’Italia e dei suoi abitanti tra ricordi, aneddoti, curiosità, emozioni e ilarità. “L’autostoppista” può essere ascoltato sulle frequenze di Rai Isoradio (103.3 e 103.5), su RaiPlay Sound (www.raiplaysound.it/isoradio), tramite la app di Radio Rai e in podcast sul sito di Rai Isoradio.

Ecco gli autostoppisti di questa settimana.

Lunedì 31 gennaio: la conduttrice televisiva Haora Borselli e il chirurgo plastico Giulio Basoccu

Martedì 1 febbraio: il compositore e pianista Giovanni Allevi, il vice presidente del Wwf Italia Dante Caserta e il direttore de L’Eco della stampa, Umberto Frugiuele

Mercoledì 2 febbraio: la produttrice discografica e talent scout Mara Maionchi, il presidente dell’Ente nazionale protezione animali (Enpa) Carla Rocchi e l’influencer Lorenzo Castelluccio

Giovedì 3 febbraio: il presidente della Lega nazionale per la difesa del cane (Lndc Animal protection) Piera Rosati, il direttore responsabile di Napoli Magazine Antonio Petrazzuolo e l’andrologo Andrea Militello.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.