AMMINISTRATIVE, I RISULTATI DI FRATELLI D’ITALIA

Nota della segreteria regionale di Fratelli d’Italia Puglia



In Puglia sono 18 i comuni interessati al voto con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, Fratelli d’Italia ha presentato la propria lista in 13 comuni.
Al primo turno abbiamo direttamente eletto 2 sindaci: Vito Malcangio a Canosa di Puglia (FDI al 24,7%) e Gianni PIchierri a Sava (FDI al 16,71%);
in 10 comuni ci sarà turno di ballottaggio, mentre 5 comuni sono stati vinti al primo turno dal CSX e a Gravina da una coalizione civica di CDX.
Importante il risultato registrato a Barletta, dove il candidato sindaco fortemente voluto da FDI, Mino Cannito, arriva al ballottaggio al 42,27 % con FDI al 7,88%.

Essendo la competizione elettorale fortemente connotata da liste civiche che abbassano il consenso conseguito dai partiti nazionali, il risultato di FDI in alcuni comuni va contestualizzato tenendo presente questo fattore (ad esempio, a Molfetta 20 liste civiche di tutti gli schieramenti oltre quelle di partito).
Fratelli d’Italia si afferma, come a livello nazionale, secondo partito dopo il PD e primo partito del centrodestra, aumentando significativamente il numero di eletti.
In un contesto in cui emerge la tracotanza di Michele Emiliano nell’approcciare alla competizione elettorale, con incarichi e prebende, si contrappone un centrodestra unito volenteroso di riscattare anni di sconfitte a livello regionale.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.