BRINDISI.Rossi:il 28 giugno sottoscriveremo il Contratto di Sviluppo di Brindisi con il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna.

“È ufficiale, un risultato inseguito dall’inizio del nostro mandato, è finalmente arrivato: il 28 giugno sottoscriveremo il Contratto di Sviluppo di Brindisi con il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna.

Ci abbiamo creduto da subito, nonostante si siano succedute tre legislature differenti, non abbiamo mai desistito; Brindisi merita un contratto con il Governo per il rilancio della città e ora è realtà.

Abbiamo ottenuto come interventi immediatamente cantierabili: la riqualificazione dell’ex Collegio Tommaseo come Polo dell’Innovazione del Mare per un valore di 30 milioni di euro. Un complesso monumentale la cui ristrutturazione è imponente e che la città chiedeva da decenni, essendo stato un fiore all’occhiello della formazione, un simbolo di eccellenza per Brindisi che tornerà a splendere.

Abbiamo ottenuto 17,2 milioni di euro per la difesa del litorale dall’erosione della costa, compreso il tratto di falesia presente nella riserva naturale di Torre Guaceto; un altro intervento fondamentale per il futuro di Brindisi  e per la valorizzazione del suo patrimonio naturale riconosciuto per la sua bellezza in tutto il mondo.

A questo si aggiungono 5 milioni di euro per il recupero di una prima parte dell’isola di Sant’Andrea, un altro luogo identitario della nostra città e di raccordo con il Castello Alfonsino.

Anche gli altri progetti presentati sono stati ritenuti ammissibili e potranno trovare finanziamento con ulteriori risorse che il Governo potrà reperire.

Questi tre anni hanno rappresentato una grande stagione di progettazione: con il Palaeventi, i fondi del PNRR e quelli CIS abbiamo ottenuto oltre 200 milioni di euro. Questo significa che nei prossimi anni la città di Brindisi cambierà volto e diventerà una delle più importanti città del Mediterraneo”, lo dichiara il sindaco Riccardo Rossi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.