Immagina Brindisi:PROPOSTA DI REFERENDUM POPOLARE “SOCIAL” SUL DEPOSITO COSTIERO EDISON

Come annunciato nei giorni scorsi la peculiarità che contraddistingue la nostra Città ovvero la capacità di essere divisi su tutto, sembra ancora una volta prevalere su una identità forte di Comunità che non si lascia “dividere” in circostanze come questa.
La politica e la gestione territoriale in senso lato pare stiano “apparecchiando” per una gestione appunto “divisa”; il Comune, inteso come maggioranza politica di Governo, non sa cosa fare, l’opposizione (gli stessi che hanno disertato l’aula del C. C. quando dovevano esprimere il proprio parere) oggi grida all’aggressione selvaggia del Territorio da parte di soggetti esterni (Stato, Regione, Provincia, ASI, ecc.) e mobilita la gente attraverso un racconto parziale della vicenda.
Ribadiamo che anche solo per senso civico, poiché riteniamo che il “dado” è ormai tratto, bisogna coinvolgere i cittadini, quanti più possibile, affinchè in futuro ci sia maggiore consapevolezza ed attaccamento al bene comune “Città”; pertanto noi di “Immagina Brindisi” stiamo elaborando un documento che raccolga i dati necessari affinchè la gente “sappia” realmente cosa è accaduto e sostanzialmente quale è lo stato dell’arte sulla questione “deposito costiero Edison”.
Il tutto sarà proposto per un referendum “social” divulgativo al fine di verificare la posizione dei Cittadini di Brindisi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: