BRINDISI, Calcio a 5, Messapia Brindisi, primo KO con delle ciniche Aquile

BRINDISI – Arriva all’ottava partita stagionale la prima sconfitta per il Futsal Messapia Brindisi ad opera dell’Aquile Molfetta che cinicamente sfrutta ogni minima imperfezione dei biancoazzurri.  I molfettesi hanno meritato la vittoria, ma nessuno avrebbe gridato allo scandalo se la partita fosse terminata in parità.

Sostanzialmente le due squadre hanno prevalso l’una sull’altra come gioco nella frazione nella quale hanno subito a livello di punteggio. Il Messapia, infatti, chiude il primo tempo in vantaggio per 1-0 con una rete nel secondo minuto di recupero di Tomassini che, lanciato sulla destra, controlla la sfera con uno stop a seguire di petto e facendo poi partire un diagonale potente e preciso che sbatte sul paletto opposto prima di depositarsi in rete, il tutto al termine di trenta minuti nei quali l’iniziativa è stata maggiormente nei piedi degli ospiti, fermati da Mandorino e da un salvataggio sulla linea di Cigliola.
Ad inizio ripresa due errori dei locali costano altrettante reti con le quali l’Aquile Molfetta ribalta il punteggio. Al 33’ Pedone si fa trovare pronto sul secondo palo e va in gol indisturbato, mentre un minuto dopo serve l’assist a Mongelli a conclusione di una ripartenza che consente ai biancorossi di trovarsi in due, da soli, contro l’incolpevole Mandorino. Il Messapia reagisce e comincia ad avere il predominio del gioco, ma il portiere Panunzio fa buona guardia, oltre a ringraziare l’imprecisione al tiro dei padroni di casa. A metà tempo c’è il frangente decisivo per l’assegnazione dei tre punti in palio, poiché nella stessa azione c’è un doppio salvataggio sulla linea su due tiri di Cigliola e pochi secondi dopo arriva il punto dell’1-3 ancora con Pedone che segna di testa dopo una respinta di Mandorino. I locali continuano a crederci e il loro forcing al 57’ è premiato dal 2-3 siglato in area da Calderaro. Mister Di Serio decide allora di giocarsi la carta del portiere di movimento dando la maglia con il buco a Perseo, ma su un’uscita di quest’ultimo giunge il 2-4 segnato da Mongelli. Palla al centro e alla prima azione Caselli accorcia nuovamente le distanze, ma non c’è più tempo poiché i direttori di gara fischiano la fine appena riprende il gioco. Finisce 3-4 con l’Aquile Molfetta che sfata il tabu trasferta e il Futsal Messapia Brindisi che esce tra gli applausi del pubblico amico dopo aver dato tutto.
Martedì sera sarà ancora campionato, si disputa la settima giornata, e si ritorna in casa dell’Olympique Ostuni, appena una settimana dopo la vittoria per 6-4 nell’andata dei quarti di Coppa Italia.

Futsal Messapia Brindisi
1 Mandorino (p), 4 Macaolo, 5 Micia, 6 Zaccaria A. (cap.), 8 Caselli, 9 Cigliola, 10 Tomassini, 11 Romano, 16 Frattini (p), 18 Zuccaro, 19 Calderaro. All. Di Serio C.. Dir. Ribezzi.
Marcatori: Calderaro, Caselli e Tomassini.
Ammoniti: Caselli, Cigliola e Frattini.

Risultati 6^ giornata Serie C1
Casalsavoia-G.A. Rutigliano 6-4, Diaz Bisceglie-Audace Monopoli 4-3, Fuente Lucera-Olympique Ostuni 1-0, Futsal Capurso-Città di Altamura 3-1, Futsal Messapia Brindisi-Aquile Molfetta 3-4, Grazy Four Casamassima-Five Bari 0-8, Jonny Frog Castellaneta-Futsal Canosa 5-10, Real Five Carovigno-Atletico Cassano 2-6. Ha riposato: Thuriae.

Classifica
Five Bari 15; Atletico Cassano*, Casalsavoia*, Futsal Canosa** 13; Aquile Molfetta, Futsal Capurso** 12; Futsal Messapia Brindisi* 10; Jonny Frog Castellaneta, Olympique Ostuni 9; Fuente Lucera 7; Diaz Bisceglie 6; Real Five Carovigno 5; Thuriae* 4; Audace Monopoli* 3; Città di Altamura* 2; G.A. Rutigliano, Grazy Four Casamassima 1. *squadre che hanno già riposato. **squadre che devono recuperare una partita.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.