LECCE, “IL REGNO DEI LUPI” Sabato la presentazione del libro di Sergio Pinto

Sabato 15 novembre, alle ore 17.30, all’Open Space di Palazzo Carafa, la presentazione del libro di Sergio Pinto

Sabato 15 novembre, alle ore 17.30, nella sala polifunzionale Open Space di Palazzo Carafa, verrà presentato il libro Il regno dei lupi di Sergio Pinto. Dialogherà con l’autore il giornalista Erasmo Marinazzo. All’iniziativa sarà presente anche l’assessore Andrea Guido.
…………………………………………………………………………………………………………………………
Francesco e Daniele, i due poliziotti-investigatori protagonisti di questo romanzo, si trovano ad affrontare un’indagine che segnerà per sempre la loro esistenza. Arresti, inseguimenti mozzafiato, terranno il lettore in costante suspense.
I fatti narrati, con addentellati reali, sono verosimili anche laddove l’Autore li contamina con l’immaginazione. E questo è segno d’un buon esordio.
…………………………………………………………………………………………
Sergio Pinto classe ’54. Dopo la scuola dell’obbligo consegue il diploma di geometra. Fin da giovanissimo si distingue in diverse discipline sportive, fino a quando affascinato dalle arti marziali giapponesi, dedica tutto il suo tempo libero alla pratica del karate, apprendendone i segreti direttamente dai più grandi Maestri giapponesi. Vince diversi titoli nazionali e internazionali diventando poi un apprezzato docente Federale. All’età di 23 anni si arruola nel Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, diventato poi Polizia di Stato. Per le sue doti viene scelto come componente dei primi Reparti di assalto. Trasferito nella Squadra di Polizia Giudiziaria si distingue in quasi tutte le più pericolose operazioni di polizia che hanno portato all’arresto di pericolosi appartenenti a organizzazioni mafiose. Oggi è sott’ufficiale in pensione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.