Calcio, IL BRINDISI TORNA A VINCERE: FINISCE 2-1 CONTRO IL SAN SEVERO

BRINDISI- I biancazzurri di Castellucci tornano al successo, dopo la pesante sconfitta di domenica scorsa patita al “Gustavo Ventura” di Bisceglie. Finisce 2-1 il match del “Fanuzzi” contro il San Severo. Da sottolineare la protesta della tifoseria locale, che ha disertato la parte centrale della Curva Sud Michele Stasi. Esposti, inoltre, striscioni eloquenti nei confronti della squadra e della società.

Il Brindisi scende in campo con: Pizzolato, Ciano, Raho, Danucci, Ferrara, Terraciano, Loiodice, Pollidori, Lorusso, Ancora e Varsi. Il San Severo risponde con: Carotenuto, Cicerelli, Colucci, Mustone, Galullo, D’Arienzo, Carminati, Dell’Aquila, Mallardo, Cammarota e Mastrangelo. Arbitra Lorenzin della sezione di Castefranco Veneto, coadiuvato da Greco di Battipaglia e De Prisco di Nocera Inferiore. Al 12′ Galullo, sotto porta, spedisce di poco al lato. Al 19′ Brindisi in vantaggio: Loiodice spinge sulla destra, mette al centro per Lorusso, il quale trafigge l’estremo dauno. Al 28′ Pollidori impatta di testa, costringendo Carotenuto a deviare sul palo. Al 38′ Carminati accarezza il legno alto su un tiro a boccia ferma. Al 42′ il Brindisi resta in dieci: Varsi entra in area, commette una simulazione e viene espulso per somma di ammonizioni. Tre minuti più tardi, Pollidori viene falciato in area da Carotenuto. Per il direttore di gara è penalty. Dal dischetto si presenta Ancora, che non fallisce l’importante occasione. Agli sgoccioli della prima frazione, il San Severo riapre i giochi: sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra, Cammarota si ritrova la sfera e insacca indisturbato. Nella circostanza rimane ferma l’intera retroguardia brindisina. Durante la ripresa i locali continuano a gestire il risultato. Al 13′ Ancora conclude sull’esterno rete, alla destra di Carotenuto. Al 31′ Lorito lascia sfilare il pallone a due passi dalla porta. Al 33′ Ancora fa partire un sinistro, neutralizzato successivamente dal numero uno ospite. Al 43′ il neo-entrato Molinari si fa ipnotizzare da Carotenuto. Al 48′ brivido per i biancazzurri: calcio di punizione sull’out di destra, pallone verso il centro, spizza un calciatore dauno, infilando nella circostanza Pizzolato. Scoppia la festa in casa San Severo, ma secondo il primo assistente è tutto irregolare. Finisce con una vittoria di prestigio la tredicesima giornata del girone h. Domenica prossima ci sarà l’importante test fuori casa contro la Virtus Scafatese.
Samuele Avantaggiato