50 ALBERI PER COMPENSARE L’IMPATTO AMBIENTALE DELLA NOTTE DELLA TARANTA

Una giornata organizzata in collaborazione con il Comune di Melpignano e l’Arif – Agenzia Regionale per le attività Irrigue e Forestali della Puglia che, insieme all’acquisto di certificati verdi, si inserisce nel percorso di riduzione dell’impatto ambientale attivato da Ecofesta Puglia e compensa le emissioni di CO2 derivanti dal consumo di circa 30mila kW/h di energia in occasione del concertone venerdì 20 marzo – ore 10.30 Pineta Longa – Melpignano (Le).

Saranno piantati venerdì 20 marzo alle ore 10.30 nell’area della “Pineta Longa” di Melpignano 50 alberi di corbezzolo per compensare l’impatto ambientale de “La Notte della Taranta 2014”. L’iniziativa realizzata in collaborazione con il Comune di Melpignano chiude il percorso di riduzione dell’impatto ambientale intrapreso grazie alla richiesta di certificazione volontaria “Ecofesta Puglia” compensando, insieme all’acquisto di certificati piantumazioneverdi, le emissioni di CO2 derivanti dal consumo di circa 30mila kW/h di energia in occasione del concertone. Le piantine donate gratuitamente dall’Arif – Agenzia Regionale per le attività Irrigue e Forestali della Puglia troveranno nuova vita in un’area di Melpignano investita in questi ultimi anni da un processo di riqualificazione urbana.
Una giornata di festa per seminare il cambiamento durante la quale interverrà il sindaco di Melpignano Ivan Stomeo. Le scuole, le famiglie e la cittadinanza tutta sono invitate a partecipare attivamente a questo momento di sensibilizzazione che segna l’apertura della stagione primaverile all’insegna del rispetto dell’ambiente.
La giornata di piantumazione si inserisce all’interno del percorso intrapreso da Ecofesta Puglia, la certificazione unica in Italia che interviene per ridurre l’impatto ambientale degli eventi vincitrice del bando Social Innovation del Miur nell’ambito di “La Tradizione fa Eco- modello di sostenibilità per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi”. Il progetto realizzato da Roberto Paladini, Ilaria Calò e Loreta Ragone ha scelto di intervenire in maniera sperimentale durante la scorsa edizione della festa di musica popolare più importante d’Europa attraverso attività di riduzione e differenziazione dei rifiuti, informazione e sensibilizzazione ambientale realizzate durante l’evento.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.