Sanitaservice Brindisi una storia di 12 anni di PRECARIATO giunge ad un lieto Fine.

La Vicenda dei Lavoratori Precari da oltre 12 anni finalmente arriva il lieto fine.
Il servizio di SUPPORTO AMMINISTRATIVO ( EX DATA ENTRY ) SANITASERVICE – ASL BRINDISI internalizzato il 05/07/2011 fino al 10 marzo rappresentavano il precariato della Asl di Brindisi.
Dopo oltre 12 anni di servizio, tanta esperienza e competenza lavorativa acquisita, una graduatoria, un successivo passaggio di cantiere con clausola sociale e due contratti a tempo determinato, i precari della Sanitaservice di Brindisi sono finalmente dipendenti a tempo indeterminato.
L’Amministratore Unico della Società , Dr. Flavio Roseto, di concerto alla Direzione della Asl di Brindisi , hanno mantenuto le promesse: niente più precari alla Asl!!!!! Così è stato!!!!!!!!
Ci sono voluti oltre 12 anni per mettere fine ad una situazione di stallo che creava instabilità lavorativa e privata, non poter accedere a un finanziamento, ad un mutuo cose che sembrano normali per chiunque lavora da tanti anni, ma per noi era impossibile prima contratti a proggetto, poi contratti di 36 mesi con Sanitaservice. La nuova dirigenza della Asl si è mostrata già dal suo insediamento propositiva, mettendo il Dr. Roseto nelle condizioni di procedere alla stabilizzazione. Il nostro grazie va al Direttore Generale Pasqualone al Direttore Amministrativo Giannoccaro e al Direttore Sanitario Greco, in fine ma non per ordine d’impegno un Grazie va all’Aministratore Unico Dott.re Flavio Roseto della Sanitaservice che hanno interrotto un circolo vizioso, in cui ci si sentiva vittime e non lavoratori. Grazie Grazie da parte di tutti Noi e finito un INCUBO.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.