BRINDISI, Al via il progetto “SCUOLA DENTRO/FUORI. TEATRO CARCERE E DINTORNI”.

Si svolgerà giovedì 07 aprile 2016, alle ore 17.30, presso l’Aula universitaria di Palazzo Granafei-Nervegna, la Tavola Rotonda sul tema SCUOLA DENTRO/FUORI. TEATRO CARCERE E DINTORNI. Il teatro come crescita umana e riscatto sociale”, organizzato dall’Istituto Professionale Industria e Artigianato “G. Ferraris” e dalla Compagnia TeatroDellePietre di Marcantonio Gallo, con patner di eccezione la Casa Circondariale di Brindisi.


Manifesto Evento-Tale incontro rappresenta la fase di avviamento di un progetto MIUR che, per l’originalità e l’innovatività dei percorsi formativi, ha tributato all’ l’IPSIA “G. Ferraris”, il riconoscimento di unica scuola su scala nazionale destinataria di un finanziamento di 51 mila euro.
Il Teatro, vissuto in una dimensione laboratoriale, attraverso percorsi di apprendimento non formali, vedrà protagonisti gli alunni dell’IPSIA “G. Ferraris” e i detenuti della Casa Circondariale di Brindisi, all’interno di un percorso condiviso, gestito e coordinato dalla Compagnia Stabile TeatroDellePietre, con cui l’iniziativa è stata co-progettata grazie alla competenza maturata in quattro anni di straordinaria attività legata al tema della legalità e ad un progetto di opportunità di recupero rivolto ai detenuti della Casa Circondariale di Brindisi, in cui il Teatro rappresenta davvero uno strumento di crescita umana e di riscatto sociale.
Il progetto nasce con l’obiettivo di valorizzare il vissuto spesso problematico dei nostri ragazzi, facendo leva sulla loro carica emotiva e sulla valenza “catartica” di una disciplina capace di esprimere peculiarità ancestrali della natura umana attingendo all’irrazionale, all’istintivo, alla dimensione più pura dell’animo umano talvolta deprivato del riconoscimento della digntà, dell’autostima, della fiducia nelle proprie potenzialità. E nessun altro interlocutore risulta più idoneo di un individuo, quale il detenuto, che, sulla sua pelle, ha vissuto le lacerazioni degli affetti negati, del fallimento esistenziale, della privazione del bene più grande: la libertà.
“L’urgenza di intervenire e attivare processi di recupero, inclusione, cittadinanza attiva, destinati agli studenti a rischio di deprivazione valoriale ed esistenziale e l’esperienza maturata dal Teatro Delle Pietre con individui che si sono persi nel tunnel dello svilimento umano e sociale, ora in fase di recupero e riscatto, ha dato origine al Progetto SCUOLA DENTRO/FUORI: Carcere & Dintorni” dichiara il Dirigente Scolastico Rita Ortenzia DE VITO”, nell’ottica di portare umanesimo e arte, ma anche attenzione ai valori umani e relazionali in una scuola che si sta impegnando per offrire opportunità di crescita e miglioramento civico e sociale prima ancora di formare alle competenze professionali”.
La valenza formativa dell’iniziativa è assurta all’attenzione del Prefetto di Brindisi Dott. Annunziato Vardè che presenzierà alla Tavola Rotonda a testimonianza di uno stato presente e attento alle esigenze e ai disagi delle giovani generazioni, sempre più disilluse da un possibile cambiamento e rassegnati ad una vita priva di modelli positivi e di punti di riferimento stabili e sicuri.
All’evento, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Brindisi, dalla Camera Penale di Brindisi, dall’Ordine degli Avvocati di Brindisi, dal CSV “Poiesis”, da ENEL Cuore, parteciperanno oltre che Rita Ortenzia De Vito Dirigente scolastico dell’IPSIA “G. Ferraris”, Anna Maria Dello Preite, Direttrice della Casa Circondariale di Brindisi, e Marcantonio Gallo col suo staff della Compagnia TeatroDellePietre, il Vincenzo MELILLI (Dirigente UST Brindisi), Pietro ROSSI (Garante regionale diritti detenuti), Giovanna LONGO (Ufficio Esecuzioni Penali Esterne), Fabio DI BELLO (Presidente Camera Penale “O. Melpignano”-BR) Cosimo LODESERTO ( Ordine degli Avvocati), Isabella LETTORI (CSV “Poiesis”), Angelo DI GIOVINE (Affari Terrotoriali ENEL).


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.