Francavilla Fontana (Br).Le parole della disabilità, varato un documento per l’uso non discriminatorio del linguaggio

L’Assessorato alle Pari Opportunità di Francavilla Fontana, la Garante dei Diritti delle persone con disabilità e l’Osservatrice del Linguaggio, hanno realizzato un vademecum per un uso non discriminatorio della lingua in materia di disabilità.

L’attenzione dell’Amministrazione Comunale al tema del linguaggio prosegue anche a proposito di disabilità – dichiara l’Assessore alle Pari Opportunità Sergio Tatarano – Insieme alla Garante dei diritti delle persone con disabilità e all’osservatrice del linguaggio abbiamo realizzato una piccola guida per provare a recepire i suggerimenti degli organismi internazionali e di persone esperte ed allenare la nostra mentre a parlare con maggiore naturalezza di un tema che non merita pietismo, ma rispetto.

La guida, che è liberamente consultabile in rete, sintetizza le criticità presenti nel linguaggio colloquiale e istituzionale in sette punti fondamentali.

Il concetto centrale di ogni discorso deve essere posto sulla persona, nella sua dimensione umana, e non rimarcare una presunta diversità. Si tratta di spostare il punto di vista sulla disabilità che non si pone più come elemento caratterizzante, ma come una condizione che non tange la persona in quanto tale.

Le parole descrivono e danno senso alla realtà – prosegue l’Assessore Tatarano – dietro le parole si nascondono le persone. Dobbiamo esserne consapevoli ed usarle con accortezza se vogliamo abbattere le barriere, che si annidano anzitutto nel modo in cui rappresentiamo il mondo.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.