On. Gianluca Rospi (Coraggio Italia): «Fare presto per il ritorno in edicola della Gazzetta del Mezzogiorno»

«“Tempus fugit”: il tempo fugge irreparabilmente ammoniva il poeta Virgilio nelle Georgiche. Mai, come in questi giorni, il tempo che fugge inesorabile è la sensazione che si prova assistendo agli ultimi surreali sviluppi riguardanti ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’, non più in edicola da lunedì». A dichiararlo il deputato Gianluca Rospi, vicepresidente del gruppo di Coraggio Italia alla Camera, a seguito della decisione della Ledi srl di non prorogare l’affitto del ramo d’azienda fino al prossimo 31 agosto.

«Occorre fare presto, ogni giorno trascorso fuori dalle edicole – aggiunge Rospi – è un danno enorme per ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’ che non può sottostare ai lunghi tempi delle procedure concorsuali. Bisogna che comitato dei creditori, curatela e Tribunale fallimentare comprendano che in questa partita ci sono in gioco i destini di 144 dipendenti e della testata che ha rappresentato la voce di Puglia e Basilicata per oltre 130 anni. Sarebbe intollerabile assistere per altri giorni all’assenza di notizie sugli sviluppi della gara per l’aggiudicazione della testata, stante che le offerte sono state consegnate e il comitato dei creditori è nelle condizioni di esprimersi sul piano di concordato».

«L’auspicio – conclude Rospi – è che nei prossimi giorni possa completarsi l’iter per l’aggiudicazione e che la nuova proprietà possa avviare un progetto editoriale serio, di lungo periodo, al passo con i tempi e in grado di salvaguardare l’occupazione».  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.