La squadra U.12 femminile del “Dino De Guido” Mesagne terzo a livello nazionale

La formazione Under 12 femminile del C.T. ”Dino De Guido” Mesagne raggiunge uno storico traguardo ottenendo uno strepitoso terzo posto assoluto nelle finali nazionali disputatesi sui campi in terra rossa di Cuneo.

Le ragazze gialloblù, dopo aver trionfato a livello di Macroarea Sud, hanno sconfitto nei quarti di finale i padroni di casa del Country Club Cuneo per 2 a 1. Dopo la sconfitta della numero due Sofia Greco, che si è dovuta arrendere a Demetra Mazzarella col punteggio di 6-4 6-4, Ludovica Casalino ha ristabilito la parità sconfiggendo la coetanea Eleonora Tranchero per 6-1 6-4. Il doppio decisivo della sfida vedeva trionfare le tenniste mesagnesi contro la coppia piemontese formata da Tranchero e Emma Maria Fantino con il punteggio di 6-4 6-4.

Nell’incontro di semifinale, il “Dino De Guido” doveva affrontare la squadra prima favorita della manifestazione, il C.T. Grosseto che nelle sue fila poteva contare su giocatrici come Anna Nerelli numero 1 con la nazionale italiana con classifica FIT 2.8 e Rachele Saleppico, 3.3 e tra le prime tre d’Italia Under 11, ma anche Giulia Duchini, anch’essa 3.3, ottima riserva. Nell’incontro d’esordio Casalino trovava, dall’altra parte della rete Nerelli. La piccola tennista gialloblù era praticamente perfetta per un set e mezzo abbondante, fino a portarsi 6-2 4-2 in suo favore. A questo punto, veniva commesso l’errore di pensare di avercela già fatta e, così, la Nerelli riusciva ad inanellare un parziale di 7 giochi a zero che la portavano a vincere il secondo parziale e ad issarsi sul 3 a 0 nel terzo set. E, nonostante un timido recupero della Casalino, la Nerelli riusciva a portare a casa l’incontro col punteggio di 2-6 6-4 6-2, regalando il primo punto alle toscane. A seguire, Sofia Greco non riusciva a ribaltare il pronostico e, opposta alla Saleppico, perdeva abbastanza nettamente. La squadra grossetana riusciva a qualificarsi per la finale vincendo l’incontro per 2 a 0, rendendo inutile la disputa del doppio.

Nel terzo incontro, dunque, il team mesagnese era impegnato nella sfida per decretare la squadra che doveva salire sul podio, la finale per il 3° e 4° posto, e vedersela contro la compagine del C.T. Mestre. Sulla carta la squadra mestrina appariva favorita, contando su due giocatrici meglio quotate, 3.2 e 3.3 contro 3.2 e 3.5 nella classifica FIT. Sul campo, invece, dopo la sconfitta di Greco contro Noelle Zema per 6-1 6-4, Casalino pareggiava i conti sconfiggendo Virginia Zema con il punteggio di 6-2 6-2. Infine, a decretare la vittoria e il conseguimento del terzo posto assoluto, è arrivato il trionfo nel doppio dove la coppia Casalino e Greco si imponevano nettamente per 6-3 6-1 sulle gemelle Zema.

Straordinario il risultato raggiunto dalla squadra U.12 femminile che ha portato il circolo mesagnese sino alla terza piazza nazionale, risultato mai raggiunto prima dal sodalizio gialloblù. Visibilmente soddisfatti lo staff tecnico, il Maestro Nazionale Ivan Denitto, capitano nella trasferta cuneense, e il Consiglio di Amministrazione del C.T. “Dino De Guido” presieduto da Nicola De Guido.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.