EMERGENZA EBOLA: VOLO UMANITARIO DEL WFP PARTITO DA BASE UNHRD DI BRINDISI PER LA GUINEA

BRINDISI –   E’ partito questa mattina dalla Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) di Brindisi, gestita dal Programma Alimentare Mondiale (WFP), un volo con materiale umanitario per la risposta all’emergenza Ebola. Il volo è diretto a Conakry, Guinea.

Il volo trasporta beni necessari alla risposta del WFP all’emergenza Ebola, tra cui prefabbricati, generatori, tende e altre attrezzature. Si tratta di materiale destinato alla messa in funzione di centri per il trattamento medico delle persone colpite dal virus Ebola e infrastrutture logistiche fondamentali per la risposta all’emergenza del WFP e di altre organizzazioni umanitarie, garantendo un supporto alle popolazioni colpite. Il volo è previsto arrivare nel pomeriggio in Guinea con un carico di 58 tonnellate di materiali per un valore complessivo di 412.000 dollari. Dall’inizio dell’operazione di risposta all’emergenza Ebola, sono 829 le tonnellate di beni trasportate dal network di Basi di Pronto Intervento Umanitario (Brindisi, Dubai, Las Palmas ed Accra) per conto della comunità umanitaria. In particolare i beni sono stati trasportati per conto, oltre che del WFP, di Irish Aid, OMS, UNHCR, Croce Rossa svizzera e dell’Agenzia per la Cooperazione internazionale giapponese (JICA).  Dalla Base di Brindisi sono già partiti carichi di beni umanitari del WFP per i tre paesi colpiti dal virus Ebola: per la Liberia il 15 ottobre, per la Guinea il 4 novembre e per la Sierra Leone il 5 novembre.  UNHRD e WFP lavorano in stretto coordinamento con UNMEER (la Missione UN per la risposta all’emergenza Ebola). Presso la Base UNHRD di Accra, Ghana, vi è il quartier generale di UNMEER.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.