LA SANITA’ PUBBLICA A CUBA: IL DISCORSO DI ALEIDA GUEVARA A LECCE

Il 13 marzo 2015 a Lecce si è svolta una assemblea con la partecipazione di
Aleida Guevara, medico pediatra all’Ospedale Solar di L’Avana, invitata a
parlare del tema della sanità pubblica a Cuba.

Il medico cubano, noto anche per essere la figlia del “Che”, ha illustrato la situazione in cui viveva il popolo cubano al momento della rivoluzione ed i risultati di salute pubblica e di istruzione ottenuti negli anni. La formazione di “nuovi” medici, orientati al riconoscimento della domanda di salute che proviene dai cittadini e non della loro capacità di pagare le prestazioni, il primato della prevenzione, la solidarietà medica internazionale, hanno permesso di migliorare sensibilmente alcuni indicatori come la mortalità infantile, oggi inferiore a quella degli Stati Uniti e di alcune regioni italiane. Ma l’ascolto del discorso di Guevara consentirà di apprezzare l’etica politica che ha animato le scelte compiute in quel paese e che valgono tali e quali per ogni  comunità in cui il valore dell’uomo e della donna voglia essere anteposto a quello del denaro e della sua accumulazione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.