BRINDISI.Il Parco Invaso del Cillarese. Un Video inserito in una trasmissione in onda sui RAI TRE sabato 27 novembre alle ore 7. 30 (con la voce narrante del giornalista Ferdinando Cocciolo e le riprese del giornalista reporter Marcello Altomare)

 Il   Parco  Invaso del  Cillarese,  un  patrimonio  della città di Brindisi e  del territorio, a cui da diverso  tempo  la nostra  Associazione pone  la massima  attenzione, attraverso iniziative, progettualità,  sinergie, attività di vigilanza  in collaborazione  con  Enti  e Istituzioni  .

Un patrimonio  che va maggiormente conosciuto,  salvaguardato, condiviso, anche   e soprattutto  attraverso  una giusta  ed ampia informazione,  che sia utile  alla comunità  brindisina  ( e non solo), a chi spera  di poter usufruire   pienamente  ( e presto) di  una  “ bellezza”  piena  di flora, fauna  e risorse, alle  istituzioni, alle stesse associazioni  di volontariato  .

Un’ immensa   area   (   con un’ estensione di circa 170  ettari , di cui  100  ettari   occupati  dall’ invaso, circondato  da colture, che in un certo  senso  valorizza  anche la   zona circostante   in cui  tra l’ altro  è  presente  la Masseria  Cillarese) di proprietà  del   Consorzio   ASI   Brindisi, con  cui   Ekoclub  negli ultimi  anni ( attraverso  una convenzione) ha  uno  stretto  rapporto di collaborazione.

Le  nostre  Guardie  Volontarie, dal mese  di giugno a  fine  settembre ,  effettuano  , all’ interno  dell’  Invaso  ( ma  anche con uno sguardo attento all’ area circostante, tra  Contrada  Montenegro   e  l’ area  caratterizzata  appunto dalla presenza della  Masseria  e  la linea ferroviaria),  servizio  di vigilanza   per la  prevenzione    e l’ avvistamento  degli  incendi  boschivi  , la salvaguardia degli  habitat  naturali , del patrimonio   boschivo    e floristico    .

Informazione, Formazione,   Coinvolgimento,  elementi  fondamentali  che hanno spinto  la nostra   Associazione , nei mesi scorsi, prima  ad  organizzare  (     in  sinergia  con  il   Consorzio  ASI e  coinvolgendo   altre realtà  associative  come  la  PROLOCO  e  FARE  VERDE)  un  Corso  di  Formazione   ed approfondimento   sulle tematiche  ambientali   relative   al  Parco – Invaso  ( quindi  rivolto   a coloro  che sono impegnati    nelle attività  di   vigilanza  e di  formazione),  poi   ad  aderire ad un   Bando  di   partecipazione  di  RAI  TRE   per usufruire  di uno spazio  televisivo gratuito (rivolto   alle  associazioni del territorio pugliese)    per   “ attività  di comunicazione  di interesse  sociale, culturale,   o di attualità.

Un  Bando  che ha permesso  alla nostra   Associazione di  produrre   un   Video   della durata  di  3 minuti  proprio  sul   Parco  Invaso  del  Cillarese, l’ importanza  di questo immenso    patrimonio   verde  per la città  di Brindisi, il territorio , la comunità, le sue  bellezze .

Il  Video( con la  voce  narrante del  giornalista  e Ispettore    delle Guardie  Volontarie  Ekoclub   Ferdinando   Cocciolo  e le  riprese del  giornalista  reporter  Marcello  Altomare)  è  inserito  in una  trasmissione  che andrà  in onda  sui  RAI  TRE  sabato   27  novembre alle  ore  7. 30 .

 

                                                                       EKOCLUB    INTERNATIONAL   BRINDISI


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.