BRINDISI.Personale sanitario: primo corso di aggiornamento Ecm in presenza dopo il fermo Covid

Il sindacato infermieristico NURSIND, in collaborazione con il patronato EPACA Brindisi, nella giornata del 10 dicembre organizza presso il prestigioso auditorium del Castello Normanno Svevo di Mesagne  il primo corso ecm in presenza dopo il blocco dovuto all’emergenza COVID.

Il corso – affermano il Segretario Provinciale Nursind Brindisi, dott. Carmelo Villani – risponde all’obiettivo nazionale ECM n 27 (sicurezza negli ambienti e nei luoghi di lavoro e patologie correlate) stabilito dall’AGENAS e dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua in medicina. 

Il Direttore Provinciale Epaca Brindisi, dott. Angelo Carluccio, ricorda che le statistiche INAIL riportano un aumento delle patologie professionali proprio a carico degli addetti alla sanità ed in particolar modo di chi lavora in corsia ed ai video terminali e a questi lavoratori spesso mancano le conoscenze necessarie per riconoscere precocemente i sintomi delle principali malattie di origine professionale che il più delle volte vengono diagnosticate quando sono già in fase avanzata e rimangono – a causa della mancata denuncia – senza tutela Inail. Il consulente medico Epaca Brindisi, dott. Giovanni Campana, ricorda che non è sono da sottovalutare infine, gli effetti a medio e lungo termine che l’infezione da SARS COV 2 sta disvelando e che costituirà per molto tempo materia di studio e di contenziosi. 

Lo scopo del corso (oltre al riconoscimento di 7,8 crediti) è quello di fornire  una “cassetta degli attrezzi” agli operatori sanitari che, come noto, stanno vivendo in prima linea l’emergenza e l’evoluzione della pandemia. 

Per maggiori informazioni si invita il personale sanitario a consultare il sito di PEGASO o di contattare il NURSIND Brindisi e Epaca Brindisi. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.