BRINDISI.Grande partecipazione studentesca alla Conferenza sulla “Guerra di Liberazione”.

Nella mattinata del 25 novembre, molti studenti riuniti in due istituti Superiori hanno partecipato alla Conferenza della guerra di liberazione del1943-45. La prima nel Liceo Palumbo di Brindisi dove è stata consegnata una borsa di studio a una studentessa della classe 5° B, tra l’entusiasmo della stessa e della Prof. che ha seguito il progetto insieme al resto della classe avendo il plauso della Dirigente Scolastica Maria Oliva e di tutti i presenti.

La Seconda tappa, è stata quella del Liceo Epifanio Ferdinando di Mesagne dove hanno relazionato gli storici l’Amm. Giuliano Manzari V.ce Pres.Naz.Ancfargl, il Prof. Giacomo Carito e la Prof.ssa Elvira D’alò, erano presenti il Pres. della sez. di Brindisi Giuseppe Chirizzi e Pasquale De Cataldis della sez. di Matino (Le) e il moderatore Maurizio Saponaro, per i saluti il Dirigente Scolastico Prof.Aldo Guglielmi e il V.ce Sindaco Giuseppe Semeraro di Mesagne che sostituiva il Sindaco assente per impegni istituzionali. L’associazione ha il compito di promuovere incontri nelle scuole secondarie per continuare l’opera di divulgazione, al fine di rendere ancora viva tra i giovani la memoria di chi ha sacrificato la propria vita per la patria e per ottenere la libertà, che abbiamo tutt’ora e che va perseguita nel tempo.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.